venerdì 26 maggio 2017

Fare Open Access alla Società Letteraria di Verona (8 giugno)

Il prossimo evento legato al nuovo libro "Fare Open Access" sarà giovedì 8 giugno presso la prestigiosa sede della Società Letteraria di Verona in piazzetta Scalette Rubiani 1 (adiacente a Piazza Bra e con vista sull'Arena) dove alle ore 17.30 si terrà una conferenza di presentazione introdotta e condotta dalla dott.ssa Daniela Brunelli (Presidente della Società Letteraria). A dialogare con me e con Nicola Cavalli (Direttore editoriale di Ledizioni e coautore del libro) ci saranno inoltre il Prof. Mario Pezzotti (Docente di Genetica agraria all'Università di Verona e Delegato del Rettore alla Ricerca) e l'Avv. Lorenzo Albertini (Docente di Proprietà intellettuale e diritto dell’editoria al Master in editoria dell'Università di Verona).
L'ingresso è libero fino ad esaurimento posti; l'intero evento sarà trasmesso in diretta audio streaming sul sito
http://www.societaletteraria.it/streaming/.
Riporto di seguito la locandina.


mercoledì 24 maggio 2017

Giovane ricercatore colombiano sotto processo per aver condiviso online un paper scientifico senza permesso: assolto

Diego Gomez, studente in un Master di Biologia presso l'Università di Quindio in Colombia, nel 2014 aveva caricato su Scribd (piattaforma per la condivisione di documenti) un paper di ricerca senza l'autorizzazione dell'autore e della casa editrice. L'autore del paper pare non averla presa molto bene e, invece di limitarsi a chiederne le rimozione al gestore della piattaforma, ha avviato un procedimento penale contro l'ingenuo Gomez. Le leggi colombiane in materia di copyright infatti sono estremamente severe su questi aspetti; egli infatti rischiava fino a 8 anni di carcere e multe molto salate.

Dopo tre anni di udienze e di ritardi vari, è arrivata la sentenza di primo grado che ha assolto il malcapitato. Ora però si attende che i titolari del copyright presentino appello alla Corte di Bogotà.

Fonte della notizia: Young Researcher Cleared by Colombian Court for Sharing an Academic Paper Online (dal sito Righttoresearch.org, interessante blog di The Right to Research Coalition); articolo del 24 maggio 2017.


Per chi volesse approfondire il tema del libero accesso alla letteratura scientifica, rimando al libro Fare Open Access. La libera diffusione del sapere scientifico nell’era digitale.


giovedì 18 maggio 2017

Evento formativo PON/PNSD su innovazione e formazione digitale (Olbia, 19 e 20 maggio)

Venerdì 19 e sabato 20 all'Istituto Deffenu di Olbia si terrà l'evento formativo PON/PNSD "Innovazione e formazione digitale": due giornate di studio e approfondimento sui principali argomenti chiave della scuola digitale.

I laboratori si svolgeranno in modalità BYOD con propri dispositivi (in linea di massima si consigliano un netbook/notebook e uno smartphone/minitablet/tablet connesso).

Io terrò un seminario specialistico di due ore intitolato "Il diritto d'autore nella didattica e le OER" e previsto per sabato alle ore 11.
Per i dettagli per l'iscrizione a seminari e laboratori rimando alla nota della scuola capofila.
Riporto di seguito il programma integrale delle due giornate (tratto da qui); cliccare sulle immagini per ingrandirle.


Programma di venerdì 19 maggio



Programma di sabato 20 maggio




sabato 13 maggio 2017

Fare Open Access: aperitivo con gli autori a Milano

Mercoledì 24 maggio 2017 alle ore 18.30 a Milano presso il Grecale's Ub (locale in via Festa del Perdono 12, di fronte all'Università Statale) ci sarà un aperitivo con gli autori del nuovo libro "Fare Open Access. La libera diffusione del sapere scientifico nell'era digitale", gentilmente offerto da Ledizioni (casa editrice dell'opera).
Ecco la locandina (clicca sull'immagine per ingrandire).

In quei giorni (mercoledì 24 e giovedì 25) proprio presso l'Università Statale di Milano si terrà un interessante convegno intitolato "Open Research Data Management: policies and tools" che vede relatori di rilevanza internazionale. Confidiamo che mercoledì pomeriggio, dopo la conclusione dei lavori in università, alcuni partecipanti del convegno vogliano proseguire il dibattito di fronte a un buon bicchiere di prosecco.

L'ingresso è libero e aperto a tutti. Solo al fine di agevolare la gestione degli spazi e la predisposizione del rinfresco, sarebbe cosa utile che chi intende partecipare confermi la sua presenza nell'apposito evento Facebook.