venerdì 20 maggio 2016

DidatticaDuePuntoZero: convegno a Vigevano il 27 maggio

La Rete DidatticaDuePuntoZero mi ha coinvolto come relatore in un convegno sulle nuove sfide della didattica nell'era digitale. L'appuntamento è per il pomeriggio di venerdì 27 maggio 2016 a Vigevano (PV) in via Bernardino Giusto 3.
L'evento fa parte di un progetto finanziato da Regione Lombardia, che ha visto nel 2015 la costituzione di una rete di 19 istituti del territorio lomellino con capofila l’Istituto Comprensivo di Via Anna Botto. La rete, che include istituti comprensivi, istituti secondari di secondo grado e centri di formazione professionale, ha organizzato nel biennio di attività 16 corsi di formazione tecnologica per docenti del territorio coinvolgendo nella formazione circa 400 insegnanti.
Il progetto ha inoltre contribuito a creare una comunità di supporto alla didattica digitale e all’uso delle nuove tecnologie nella didattica. Soprattutto negli ultimi sei mesi è iniziato con l’altra rete attiva nel territorio pavese, PAVIALEARNING2.0, un percorso comune di condivisione delle esperienze realizzate e delle risorse (umane e materiali) disponibili, con il fine di poter costituire una rete tematica stabile sui contenuti digitali.

Programma del convegno

  • 14.30 - Registrazione e accoglienza
  • 15.00 - Saluti del D.S. dell’Istituto Comprensivo di Via Botto e autorità
  • 15.10 - Lo stato dell’arte nel Piano Nazionale Scuola Digitale (Dirigente Scolastico Alberto Panzarasa)
  • 15.25 - La rete Didattica Digitale Pavese: stato dell'arte, futuro e prospettive (Dirigente Scolastico Marzio Rivera)
  • 15.45 - Navigazione online e riflessi penali: spunti per i docenti (Dott. Riccardo Colangelo, Cultore di Informatica giuridica)
  • 16.15 - Creare contenuti digitali a scuola: come gestire i diritti d'autore? (Avv. Simone Aliprandi, Array.eu)
  • 16.45 - Accessibilità e riuso dei contenuti digitali (Dirigente Scolastico Alberto Ardizzone)
  • 17.15 - Conclusioni e riflessioni
Ingresso libero previa registrazione. Vai al form di iscrizione.

Per informazioni organizzative:
Email: segreteria_convegno@icvigevanoviabotto.it  -- Tel. 0381.78561

lunedì 16 maggio 2016

A Olbia per parlare di scuola digitale, copyright e open educational resources

Questo mercoledì (18 maggio 2016) sarò in Sardegna presso l'ITCG Deffenu di Olbia dove si terrà un convegno dal titolo "Smart PNSD a Olbia", che segue un altro evento simile che si terrà invece il giorno precedente a Cagliari.
L'iniziativa rientra tra quelle connesse con il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD, appunto) ed è organizzata da Anna Rita Vizzari e altre persone da sempre attive in Sardegna su questi temi.

Riporto il programma integrale:
  • 15,00: Registrazione dei partecipanti.
  • 15,15: Saluti e accoglienza, discorso introduttivo e apertura dei lavori – Salvatrice Scuderi, Dirigente Scolastico della Scuola Capofila ITCG «Deffenu».
  • 15,30: Il PNSD – Daniele Barca, Dirigente dell’Ufficio VI (Innovazione Digitale) della DGEFID (Direzione generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale) del MIUR.
  • 16,00: Lo stato dell'arte della formazione PNSD in Sardegna – Salvatrice Scuderi, Dirigente Scolastico della Scuola Capofila ITCG «Deffenu».
  • 16,30: L'utilizzo di Fidenia come strumento per la formazione dei docenti. Dalla creazione di classi virtuali alla condivisione di risorse – Davide Tonioli, responsabile della piattaforma Fidenia.
  • 17,00: Pausa.
  • 17,20: Avanguardie Educative e PNSD: sinergie e punti di contatto – Andrea Benassi, Ricercatore dell’INDIRE.
  • 17,50: Confezionare, usare e mostrare: spunti per l’autoproduzione dei contenuti didattici e per la documentazione (Rif. Azioni #23 e #31) – Anna Rita Vizzari, Docente referente PNSD presso l’USR Sardegna.
  • 18,15: L’autoproduzione di contenuti didattici: copyright e open educational resources (OER) (Rif. Azione #23) – Simone Aliprandi, Avvocato esperto in Diritti d’Autore.
  • 19,00: Conclusione.

[AGGIORNAMENTO]
Le slides utilizzate per il mio intervento

[AGGIORNAMENTO]
Qualche foto del convegno (dal mio profilo Flickr)
Smart PNSD a Olbia | Convegno - 18 maggio 2016


venerdì 13 maggio 2016

Capocci su IlManifesto: l'inflessibilità del copyright e il monopolio SIAE

Andrea Capocci (ricercatore e attivista) ha realizzato per IlManifesto (edizione cartacea di sabato 7 maggio 2016, poi replicata anche sul sito web del giornale) un bell'articolo-inchiesta sulla questione della liberalizzazione della gestione del diritto d'autore, con titolo "L'inflessibilità del copyright". Ho avuto il piacere di essere tra le persone intervistate e citate nell'articolo.

Leggetelo integralmente qui (accesso gratuito dietro registrazione).
Riporto di seguito il paragrafo che mi riguarda:
[...] dal 1941 la Società italiana autori ed editori detiene per legge il monopolio sulla raccolta e sulla distribuzione delle royalties su musica, teatro, cinema, tv, letteratura. In pratica, significa che quando una canzone di un autore iscritto viene suonata dal vivo o trasmessa alla radio, solo la Siae può raccogliere i soldi dovuti e a rigirarli all’autore, e a controllare che nessuno evada il sistema. «Il monopolio legale esiste solo in Italia e Austria; da noi, per di più, c’è un’unica società di raccolta dei diritti per tutti i settori artistici», osserva Simone Aliprandi, avvocato e autore di Siae: funzionamento e malfunzionamenti (ed. Ledizioni). E ironizza: «Solo Equitalia dispone di una simile rete di esattori. Sarebbe meglio dividere i compiti, e affidare la riscossione dei diritti ad un’agenzia pubblica».
Altre persone che portano il loro punto di vista nell'articolo sono Arianna Tronco (esperta del settore e agente di diversi autore) e Adriano Bonforti (fondatore di Patamu.com).

martedì 3 maggio 2016

Le licenze non proprietarie: corso di formazione per Trentino School of Management

La prestigiosa Trentino School of Management di Trento mi ha commissionato la realizzazione di un corso di formazione  sul tema a me molto caro delle licenze open. Il titolo ufficiale è "Le licenze non proprietarie: opencontent, copyleft e Creative Commons" e si terrà in due edizioni consecutive lunedì 9 e martedì 10 maggio.
Il corso è riservato ai soli dipendenti della Provincia autonoma di Trento e degli Enti collegati ed è rivolto principalmente al personale tecnico/amministrativo coinvolto nella gestione e redazione di documenti aperti al pubblico, a referenti informatici, al personale di ogni livello che ha bisogno di conoscere le caratteristiche delle licenze di distribuzione del software.

Obbiettivi del corso:
Comprendere il concetto di copyleft e le più famose e diffuse licenze di libera distribuzione per opere creative. Verranno esaminate le principali licenze software e la differenza fra standard aperti e quelli proprietari.

Contenuti:

  • Il diritto d'autore nell'ambito digitale
  • Fondamenti dei principali istituti
    della proprietà intellettuale
  • Le licenze del software
  • Il concetto di copyleft
  • Free Software e Open Source
  • Le licenze Creative Commons
  • Interoperabilità e standard aperti: problemi e soluzioni per la migrazione da tecnologie proprietarie a tecnologie open 

venerdì 29 aprile 2016

La tutela delle idee creative: incontro divulgativo a Modena

Dopo il corso di formazione organizzato per venerdì 6 maggio dall'Ordine dell'Ingegneri di Modena, mi fermerò nel grazioso capoluogo emiliano anche la mattina successiva per un incontro divulgativo intitolato "La tutela delle idee creative. Fin dove arriva la proprietà intellettuale e come utilizzarla per proteggere le proprie creazioni".
L'occasione è l'openday/inaugurazione di Makeitmodena, la nuova palestra digitale e fablab per creativi promosso dal Comune di Modena che sarà poi aperta al pubblico da lunedì 9.

L'appuntamento è dunque per le 10.30 di sabato 7 maggio in Strada Barchetta 77 a Modena. Illustrerò i principali istituti giuridici che permettono la tutela delle creazioni testuali, gra fiche, video, informatiche e multimediali; un’utile panoramica introduttiva tra copyright, brevetto, marchi, design, segreto industriale, basata principalmente sui contenuti dei libri “Capire il copyright. Percorso guidato nel diritto d’autore” e “Pillole di diritto per creativi e musicisti”.
Il mio intervento è patrocinato anche dall'Ordine degli Ingegneri di Modena.

A seguire (dalle 12.30 fino al primo pomeriggio) ci sarà l'occasione di incontrare e dialogare con inventori, makers e creativi. Giovanni Sighinolfi e Davide Gariselli presentaranno l’ARMATURA DI IRON MAN, progetto che unisce il Cosplay e il making avanzato; l'associazione Conoscerelinux introdurrà il suo RaspBEER, kit per preparare la birra “comandato” da un microcomputer Raspberry PI; Andrea Manni parlerà di SCRATCH PER ARDUINO, cioè dell'uso del linguaggio Open source Scratch per programmare led, sensori per l’ambiente, micromotori, etc.; Gianluca Costantini si occuperà di progetti di AEROMODELLISMO e di “oggetti volanti” autocostruiti; infine Valentino Vaia con i progetti making di GIRLS CODE IT BETTER presenterà “line follower”, una macchina programmata per seguire un tracciato, il gioco del tris realizzato con led e microcontroller, etc.

Qui a sinistra riporto la locandina completa dell'evento (clicca sull'immagine per ingrandirla).


_____________________________

[EDIT] Di seguito trovate le slides utilizzate per il seminario e qualche foto.
Il giorno 11 maggio su Apogeonline è uscito anche l'articolo "Per muscoli da maker" dedicato all'evento.