lunedì 7 marzo 2011

Picchiare l'hardware per punire il software... e comprarli nuovi entrambi!

Quando una "macchina" non funziona come dovrebbe, ci si innervosisce. E' inutile negarlo. E c'è chi sfoga il suo nervosismo con la violenza sugli oggetti. Cosa inutile, stupidissima, ma che dà una certa soddisfazione.
Nella maggior parte dei casi, i mal funzionamenti derivano da un problema nel software e non nell'hardware.
Non potendo picchiare un software, si picchia l'hardware. L'effetto è che spesso si rompe l'hardware; mentre il software (vero colpevole) non si fa nulla.
Quindi siamo costretti a comprare un nuovo hardware... E qui c'è la beffa!! Ovvero ci costringono a comprare anche un nuovo software... spesso identico a quello che avremmo tanto voluto picchiare.
Noi abbassiamo la testa e accettiamo la cosa, perchè nella maggior parte dei casi non abbiamo alternative.
E intanto i produttori (sia di software che di hardware) se la ridono di gusto.

1 commento:

Nunzia ha detto...

....
Cavoli, è vero! Smetterò di picchiare il mio pc, promesso! Anche se, di solito, lo faccio quando la ventola fa suoni strani, dunque la colpa è davvero dell'hardware!