lunedì 14 luglio 2014

Che diritti ha di preciso il produttore discografico?

Che diritti ha di preciso il produttore discografico? E quanto durano?

RISPOSTA: Il produttore discografico (anzi, come dice la legge italiana, “il produttore di fonogrammi”) è definito dall'articolo 78 della legge 633 del 1941 come “la persona fisica o giuridica che assume l'iniziativa e la responsabilità della prima fissazione dei suoni provenienti da una interpretazione o esecuzione o di altri suoni o di rappresentazioni di suoni.” Come precisato dal precedente articolo 72, egli ha il diritto esclusivo: a) di autorizzare la riproduzione diretta o indiretta, temporanea o permanente, dei suoi fonogrammi in qualunque modo o forma, in tutto o in parte e con qualsiasi processo di duplicazione; b) di autorizzare la distribuzione degli esemplari dei suoi fonogrammi; c) di autorizzare il noleggio ed il prestito degli esemplari dei suoi fonogrammi; d) di autorizzare la messa a disposizione del pubblico dei suoi fonogrammi in maniera tale che ciascuno possa avervi accesso dal luogo e nel momento scelti individualmente.
altre risposte su
aliprandi.org/pillole
Questi diritti, classificati come diritti connessi, durano formalmente cinquanta anni dalla data della fissazione; tuttavia se durante tale periodo il fonogramma è lecitamente pubblicato, i diritti scadono settanta anni dopo la data di quella prima pubblicazione.
______________________

puntata n. 57 della rubrica "Chiedilo all'avvocato" per il sito Rockit.it. Vedi fonte originaria. Vedi tutte le altre puntate.
Questa e molte altre risposte sono raccolte nel libro "Pillole di diritto per creativi e musicisti. 100 e più risposte su copyright, licenze, marchi e Siae".
_____________________________________________________________________

http://www.copyright-italia.it/cons-servizi


 
 

Nessun commento: