martedì 25 agosto 2015

MakerInFF: innovatori e creativi si incontrano in Puglia

Sono stato coinvolto come relatore in un'interessante iniziativa chiamata MakerInFF e che si terrà per due giorni (sabato 12 e domenica 13 settembre) in Provincia di Brindisi (a Francavilla Fontana).
Il titolo del mio intervento (che si terrà in chiusura della giornata di sabato) sarà "Make it open, keep it open: il meccanismo del copyleft per un ecosistema tecnologico aperto".
Ecco il programma definitivo dell'evento (cliccare sull'immagine per ingrandirla).

Come si legge nel sito dell'evento,
MakerInFF è un evento nato dall'incontro delle reti open source, è la più importante manifestazione all'insegna della condivisione e della partecipazione del Sud Italia. Due intere giornate in cui docenti universitari, makers, inventori, appassionati da ogni parte del globo terreste, si incontreranno e si scambieranno informazioni e conoscenza nella logica della sorgente aperta. Il comitato organizzatore è composto da personalità con grande esperienza nel mondo open source e making, da associazioni tecnologiche e makers attivi sul territorio nazionale ed internazionale. MakerInFF vuole sovvertire la normale regola che vede protagonisti del mondo produttivo l'industria e le multinazionali, il futuro è DIY il futuro è Open...
Altri nomi coinvolti oltre a me sono: Renzo Davoli, Walter D. Galante, Simona Ligorio, Piersoft Paolicelli, Valentina Biondi, Roberto Guido, Savino Musicco, Andrea Cometa, Nicola Cisternino, Salvatore “Totino” Longo, Francesco Chirico, Riccardo Candita, Pierfrancesco Vania, Gianluca Cometa. E il programma comunque non è ancora del tutto definitivo.
All'interno dei due giorni vi sarà anche uno Scratch Contest ed è stata lanciata anche una "call for makers".

_____________________________

[Addendum] I filmati dei miei due interventi: quello della mattina che fa un'introduzione di scenario sulle motivazioni giuridico-economiche che hanno portato al modello copyright; e quello della sera intitolato invece "Make it open, keep it open. Il meccanismo del copyleft per un ecosistema tecnologico aperto".




Nessun commento: