mercoledì 15 giugno 2016

Lombardia Informatica cerca un esperto di informatica giuridica

Lombardia Informatica Spa, società che si occupa di tutti i servizi informatici di Regione Lombardia, seleziona un legale con particolare esperienza sul diritto dell'informatica e sull'informatica giuridica.
Riporto di seguito il testo integrale dell'annuncio di selezione per i colleghi che fossero interessati e avessero i requisiti (io non posso partecipare in quanto sono richiesti 10 anni di iscrizione all'Albo Avvocati, mentre io sono invece iscritto solo da 8 anni).


[EDIT: l'incarico è stato affidato allo studio Melica Scandelin & Partners]

- - - - - - - - - - - - - - - -

Incarico di assistenza legale stragiudiziale in ambito Informatica Giuridica (Contratto a partita IVA)


Offerta pubblicata il:  10/06/2016
Valida fino al: 24/06/2016
 
 
RIF:  LISPA16_02           Incarico di assistenza legale stragiudiziale in ambito Informatica Giuridica (Contratto a partita IVA)
 
 
A fronte delle recenti evoluzioni normative (Legge di Stabilità, L. 208/2015,  Nuovo Codice degli Contratti Pubblici, D.Lgs. 50/2016, Regolamento UE sulla protezione dei dati, approvato dal Parlamento UE il 14 aprile 2016) ed in previsione dell’aggiornamento del Codice di Amministrazione Digitale, si rende necessario un supporto per lo svolgimento di attività di assistenza e di consulenza stragiudiziale relativamente alla gestione ed all’utilizzo delle piattaforme telematiche per tutti gli aspetti che riguardano l’adeguamento dei contratti e gli adempimenti in materia di trasparenza e anticorruzione,  trattamento dei dati personali e privacy.
 
A questo scopo, Lombardia Informatica ricerca un Legale esperto di Informatica Giuridica in possesso dei requisiti sotto descritti al quale affidare l’incarico in oggetto.
 
 
Oggetto dell’ incarico:
           

  • supporto legale per l’implementazione di applicazioni e funzionalità nelle piattaforme tecnologiche del Sistema Pubblico Identità Digitale (SPID);
  • assistenza legale nei processi di archiviazione e conservazione di documenti informatici, inclusa l’assistenza legale nella definizione dei relativi modelli organizzativi dei soggetti responsabili;
  • assistenza legale nella materia dell’information technology, dei programmi per elaboratore, delle banche dati, così come in questioni relative al documento informatico, alla firma digitale, alla trasmissione telematica dei documenti e all’uso della posta elettronica certificata;
  • supporto legale in materia di contrattualistica in materia di ICT;
  • supporto in materia di Codice dell’Amministrazione Digitale e adeguamento delle procedure delle attività aziendali con riferimento di semplificazione, efficienza ed economia anche in relazione agli adempimenti in materia di trasparenza e anticorruzione;
  • supporto in materia di adeguamento della normativa in materia di trattamento dei dati personali, in relazione al Regolamento UE sulla protezione dei dati, approvato dal Parlamento UE il 14 aprile 2016.
     
  • Sarà inoltre possibile che venga richiesta l'erogazione di attività di formazione sulle materie di cui ai precedenti punti, e/o la verifica delle procedure adottate, anche in relazione ai mutamenti aziendali, novità legislative o a carenze riscontrate in sede di gestione.
     


    Titolo di Studio:
  • Laurea in Giurisprudenza
     
    Requisiti di ammissione:
     
    Il candidato dovrà possedere i seguenti requisiti:
     
  • Iscrizione all’Albo degli Avvocati da almeno dieci anni;
  • Esperienza nella gestione del servizio di certificazione delle chiavi pubbliche per un Ente certificatore nell’emissione dei certificati alla base della firma digitale;
  • Esperienza comprovata in materia di informatica giuridica e norme in materia di protezione dei dati personali;
  • Esperienza comprovata nelle materie giuridiche dell’information technology, che preveda tematiche quali: firma digitale; trasmissione telematica dei documenti; posta elettronica certificata; Codice dell’Amministrazione Digitale.
  • Costituiranno inoltre titoli preferenziali l’aver operato in società in-house pubbliche, società e organismi di diritto pubblico o Pubbliche Amministrazioni e la conoscenza del Sistema Regionale Lombardo.
     
    Altri requisiti di ammissione:
     
    Il candidato dovrà inviare espressa dichiarazione di possedere i seguenti requisiti personali e di onorabilità:
     
  • non avere relazioni di coniugio, parentela, affinità entro il IV grado con componenti del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale, della Società di Revisione, dei revisori incaricati dalla Società di Revisione;
  • non essere componente del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale o della Società di Revisione o revisori incaricati da questa Azienda;
  • non essere stato condannato con sentenza, anche di primo grado, per reati previsti contro la Pubblica Amministrazione;
  • non sussistenza delle condizioni richiamate all’articolo 80, del D.lgs. n. 50/2016;
  • non essere stato destituito, licenziato o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
  • non essere incorso in una delle cause di decadenza dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, di cui alla normativa vigente;
  • non trovarsi in conflitto di interessi con Lombardia Informatica S.p.A. per aver assunto incarichi di difesa o prestazioni di consulenza avversi l’interesse della Società.
     
 
Durata, luogo e tempi di esecuzione dell’incarico:
 
La durata prevista dell’incarico è di 24 mesi.
 
Le attività si svolgeranno prevalentemente presso lo studio del legale ed è richiesto un giorno di presenza a settimana presso le sede di Lombardia Informatica di Milano Via Taramelli 26.
 
 
Modalità di espletamento dell’incarico, compenso proposto e numero di inserimento previsti:
 
Si prevede di affidare un unico incarico il cui compenso massimo previsto è di Euro 60.000,00 più IVA comprensivo di eventuali casse di previdenza professionali. Tale compenso è da intendersi come valore complessivo, erogato come riconoscimento dello svolgimento delle attività richieste, a prescindere dal tempo impegnato.
 
Eventuali trasferte saranno rimborsate a fronte dell’autorizzazione dell’azienda.
 
Tutte le attività dovranno essere svolte secondo gli standard di qualità previsti da Lombardia Informatica. In particolare ogni realizzazione dovrà essere accompagnata dalla documentazione  indicata da tale sistema.
 
Il Consulente è tenuto a svolgere con diligenza l’incarico e a fornire la propria opera con scienza e coscienza e ad eseguire e produrre quanto necessario alla completa definizione dell’oggetto dell’incarico. Svolgerà l’incarico in piena autonomia tecnica ed organizzativa, senza alcun vincolo di subordinazione.
 
Nello svolgimento dell'incarico avrà cura di prendere tutti i contatti che si rendano necessari con gli organi, enti ed organismi competenti, curando tutti gli adempimenti indispensabili ed opportuni per garantire l’espletamento delle prestazioni sopraindicate.
 
           
Criteri per la valutazione delle offerte:           
 
Le candidature dovranno contenere un dettagliato Curriculum Vitae dal quale si evincano i titoli e le competenze possedute che dovranno essere citate espressamente nel CV nonché la dichiarazione di cui al paragrafo "Altri requisiti di ammissione". Saranno quindi valutate sulla base della  documentazione presentata. Alle dichiarazioni rese nel curriculum vitae si riconosce valore di autocertificazione ai sensi e per gli effetti dell'art. 46 D.P.R. 28.12.2000, n. 445. Non sarà pertanto necessario allegare alcuna specifica documentazione, posto che Lombardia Informatica S.p.A. si riserva, in ogni fase della procedura, di accertare la veridicità delle dichiarazioni rese dal candidato.
 
Le candidature che non conterranno il materiale richiesto saranno scartate.

I candidati che risulteranno idonei potranno essere chiamati a sostenere uno o più colloqui individuali se necessario presso la sede di Lombardia Informatica S.p.A. al fine di approfondire l’effettiva presenza dei requisiti ricercati.
 
In particolare, le competenze tecniche potranno essere richieste prove scritte di breve durata da svolgersi nel corso del colloquio stesso al fine di garantire imparzialità di giudizio.
 
Nel corso del, o dei colloqui, sostenuti con personale della Funzione Risorse Umane e con personale Della Funzione richiedente, saranno valutati anche: la capacità espositiva, l’interesse a ricoprire la posizione offerta, la disponibilità immediata e il contenuto dell'offerta economica.
 
 
Gli interessati potranno far pervenire la loro candidatura e la documentazione comprovante le competenze richieste, citando il consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del D.LGS. 196/2003 in vigore dal 1° gennaio 2004, utilizzando l’apposito link a fondo pagina. I dati saranno trattati e conservati esclusivamente per finalità di selezione presenti e future presso le Società del nostro Gruppo, garantendo i diritti di cui all'art. 13 D.lgs 196/2003.
 
Ai sensi della normativa vigente, la ricerca si intende estesa a entrambi i sessi. (L 903/77).

Nessun commento: